HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Conservatorio

Convenzione quadro Teatro Verdi - Conservatorio

La Convenzione è stata ideata con l’obiettivo di sviluppare e consolidare iniziative di collaborazione comuni nell’ambito formativo, della produzione, diffusione e promozione artistica sul territorio, nonché di consolidare e incrementare iniziative condivise, in un’ottica di sistema, di formazione, tirocinio e produzione musicale, anche mediante la realizzazione di attività e progetti congiunti, e nell’ottica dei rapporti nazionali e internazionali sviluppati dalle due istituzioni.

L'accordo è stato sottoscritto venerdì 20 novembre 2009 dal Sovrintendente della Fondazione Teatro Lirico “G. Verdi” di Trieste Giorgio Zanfagnin, e dalla Presidente Anna Illy e dal Direttore del Conservatorio Massimo Parovel.

La convenzione con il Teatro Verdi è atto formale di rilevante importanza che ha radici innanzitutto nelle comuni finalità delle due istituzioni, ben rappresentate dai rispettivi statuti, sia per quanto riguarda la formazione professionale, sia per quanto inerente alla formazione musicale della collettività.

Il documento consente di inserire in un quadro di più ampie possibilità di sinergie iniziative e attività di collaborazione già in atto o precedentemente attuate, quali tirocini formativi e cooperazioni nell'organizzazione di eventi di prestigio, utilizzo di strumenti, materiali musicali e strutture.

L'accordo evidenzia dunque la volontà di consolidare e sviluppare iniziative congiunte in ambito di tirocini formativi, prevedendo la possibilità di ampliare il loro ambito alle esecuzioni vocali e riconoscendo a tali tipologie di collaborazione un valore altamente formativo; altre forme di collaborazione saranno possibili nell'ambito di produzioni musicali, nelle attività di promozione e di orientamento destinate alle scuole del territorio, nonchè in attività formative e corsi di aggiornamento professionale.

Particolare attenzione è stata posta nei confronti degli studenti del Conservatorio anche per quanto riguarda le possibilità di accesso a Teatro, riservando ad essi contingenti di biglietti e abbonamenti a condizioni di particolare favore per assistere alle prove aperte al pubblico ed agli spettacoli realizzati o coprodotti dalla Fondazione, oltre a tutte le iniziative promozionali e alle riduzioni sui biglietti e sugli abbonamenti previsti dalla politica giovani effettuate dalla Fondazione.

Per i migliori studenti ci sarà inoltre la possibilità di essere inseriti nell’ambito della programmazione del Teatro, nell'intento comune di valorizzare adeguatamente i casi di eccellenza artistica.

Il Conservatorio metterà a disposizione della Fondazione il proprio laboratorio di catalogazione musicale per la valorizzazione e la fruizione on-line del materiale bibliografico e i propri strumenti; nei limiti delle proprie disponibilità, la Fondazione metterà a disposizione del Conservatorio la Sala Tripcovich, o altra sala adeguata alle esigenze, con i soli oneri delle spese vive.

Viene riconosciuta strategica la realizzazione di iniziative di collaborazione in partenariato quali attività progettuali finalizzate alla partecipazione a bandi di finanziamento locali, nazionali, transfrontalieri e/o comunitari.

L'attuazione dei contenuti dell'accordo, oltre a non comportare in ogni caso alcun aggravio di costi per le due istituzioni, costituirà "strumento utile ed efficace anche ai fini dell’ottimizzazione e del contenimento delle spese di ambedue le parti".