HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Appuntamenti e notizie

I concerti del Conservatorio: "Mephisto Waltz"

Andrej Shaklev – Pianoforte
Musiche di Beethoven, Chopin, Liszt
Sala Tartini - Mercoledì 29 novembre 2017 – ore 20.30
Ingresso libero su prenotazione (tel 040 6724911)

29 novembre 2017, 20.30

PROGRAMMA

Ludwig van Beethoven: Sonata n. 8 op. 13 in do minore "Patetica"

   Grave - Allegro di molto e con brio

   Adagio cantabile

   Rondò - Allegro

Franz Liszt: Mephisto Waltz

Fryderyk Chopin:

   Scherzo n. 3 op. 39 in do diesis minore

   Studio op. 25 n. 10 in si minore

Franz Liszt: Studio trascendentale n. 12 - Chasse-neige

 

NOTE DI SALA

La Sonata n. 8 op. 13 fu composta negli anni 1788 - 89 e pubblicata nel dicembre del 1799, con dedica al principe Karl von Lichnowsky. La definizione di Sonata "Patetica", ovvero capace di suscitare emozioni e commozione, fu coniata dall’editore Hoffmeister per motivi puramente commerciali. L’opera appartiene al cosiddetto primo periodo beethoveniano e rappresenta un punto di svolta per la musica del compositore.

Il Mephisto Waltz fa parte di un gruppo di quattro valzer composti da Liszt tra il 1859 e il 1885. I primi due furono destinati in origine all’orchestra e successivamente adattati al pianoforte, mentre il terzo e il quarto nacquero espressamente per il pianoforte. Il primo è quello più frequentemente eseguito in concerto. I quattro valzer si ispirano ad un episodio legato al personaggio di Faust, che si lascia sedurre da Mefistofele e vende la sua anima al diavolo.

Lo Scherzo op. 39 fu completato nel 1839 nella quiete del monastero di Valdemosa, a Majorca. Era dedicato ad Adolf Gutmann, uno degli allievi prediletti di Chopin. Presenta una struttura tripartita che ci riporta a quella degli scherzi beethoveniani, ma con dimensioni e complessità maggiori. La definizione di studio in epoca romantica si applicava a brani di dimensioni ridotte, che affrontavano una particolare difficoltà tecnica.

Lo Studio op. 25 n. 10 fu composto nel 1835 ed affronta il problema delle ottave. Presenta molti aspetti non frequenti negli studi di Chopin, quali ad esempio una struttura ternaria che lo accomuna al n. 5 della stessa opera.

Anche gli studi di Liszt sono, come quelli di Chopin, opere didattiche che diventano vere e proprie composizioni musicali. La raccolta dei 12 studi trascendentali fu composta fra il 1826 e il 1851 e passò attraverso tre versioni. L’ultimo studio si intitola Chasse-neige e rievoca il sibilo del vento durante una tormenta di neve. Fu definito così da Liszt stesso in quanto rappresentava l’ideale di musica a programma seguito dal compositore ungherese.

 

Andrej Shaklev

Nato nel 1997 a Stip (Macedonia) ha conseguito nel 2016 il Diploma di maturità presso la Scuola di Musica del DMUC "Sergei Mihaylov" della sua città, sotto la guida di Marija Maksimova. Superato brillantemente l'esame di ammissione al Conservatorio di Musica "G. Tartini" di Trieste, è attualmente nella classe di Teresa Trevisan.

Durante gli anni della sua formazione ha partecipato a diversi concorsi nazionali e internazionali ottenendo numerosi riconoscimenti. Ha conseguito Primi premi ai concorsi internazionali di Gevgelija (Macedonia 2016), "Petar Stojanovic" (Serbia 2013), Concorso Internet 2014, Festival of Young Music and Ballet Talents - Skopje (Macedonia 2014), Concorso per la Musica da camera Kavadarci (Macedonia 2012). Ha inoltre ottenuto secondi premi al Prizren (Kosovo 2008), alla Society of Music and Ballet Pedagogues di Skopje (Macedonia 2015), a "Ohrid I Love You" in Ohrid (Macedonia 2014); terzi premi alle competizioni "Luigi Zanuzzoli"- Sogliano al Rubicone (Rimini 2013), Davorin Jenko (Belgrado, Serbia 2014), Giovani Musicisti (Treviso). Ha seguito numerosi seminari tenuti da eminenti docenti e pianisti quali Y. Kot (Ucraina 2013), A. Gindin (Russia 2013), D. Milojkovic (Svizzera 2015), K. Petrolari Laco (Albania 2016), R. Kinka (Serbia 2017), D. Andonova (Bulgaria 2017), B. Jasik Radovanovic (Bosnia Erzegovina 2017) ecc..

Ha preso parte a concerti organizzati dalla sua scuola, partecipando all'Estate culturale di Stip nel 2014 e nel 2015, al concerto premio presso la FMU di Skopje in occasione dei riconoscimenti ai migliori pedagoghi del 2013, ai concerti "Young pianists on the Macedonian podium" organizzati dalla Facoltà di Arti Musicali di Stip (con il sostegno del Ministero della Cultura della Repubblica di Macedonia) ecc..