HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Appuntamenti e notizie

I concerti del Conservatorio: "OM ~ Armonia dell'universo"

Yung Chiao Wei, Stefano Sciascia – Contrabbasso
con la partecipazione di Adalberto Ambotta, Kevin Reginald Cooke, Davide Mezei, Andrea Resce
Musiche di Yan-Jun Hua, Stefano Sciascia
Sala Tartini - Mercoledì 26 aprile 2017 – ore 20.30
Ingresso libero su prenotazione (tel 040 6724911)

26 aprile 2017, 20.30

PROGRAMMA

Yan-Jun Hua: Reflection of Moon on Lake Erquan, per contrabbasso solo

Stefano Sciascia: Mantra 22.22, per sei contrabbassi

 

NOTE DI SALA

La sillaba sacra OM compare all'interno del corpus teologico delle due più grandi religioni indiane: l'induismo e il buddhismo; è presente inoltre nel jainismo ed ha un ruolo di grande importanza anche nella tradizione dello yoga. Il suo principale significato si riferisce al principio divino che dimora in ogni essere senziente. OM deriva dalla contrazione delle sillabe A - U - M, che per gli induisti corrisponde ai tre stati di coscienza connessi all'esperienza umana: sonno, sogno e sonno profondo. Per i buddhisti invece le tre sillabe corrispondono all'essenza di corpo, parola e mente della divinità.

OM è quindi anche l'origine di ogni suono esistente nell'universo e viene considerato come la somma e la sostanza di tutti i suoni che può produrre l'apparato vocale di un essere umano. "Per gli orientali il suono sacro per eccellenza è OM. Ha un potere tale che è in grado, da solo, di indurre la serie di trasformazioni che portano al nirvana. Non occorre aggiungere altre modulazioni, perché è il suono perfetto, il mantra supremo.

OM è in armonia con il suono emesso dall'universo, per alcuni è quel suono stesso, o la sua eco. Grazie ad esso l'uomo vive in comunione con il cosmo." (Alfred Tomatis)

 

Yung Chiao Wei

È stata la prima donna contrabbassista a sostenere un recital solistico alla Carnegie Hall di New York. Al suo debutto ha ottenuto enormi consensi ed il critico Anthony Aibel, della New York Concert Review Inc., ha così commentato: "Non esistono contrabbassisti con grande abilità tecnica e musicalità sublime, a parte alcune eccezioni come il leggendario Gary Karr, Eugene Levinson della New York Philarmonic e ora Yung-Chiao Wei, una giovane talentuosa contrabbassista di Taiwan. È fenomenale." Inoltre della sua esecuzione della Sonata in la minore di Schubert "L'Arpeggione", Aibel ha a«ermato che "le sfumature del suono del contrabbasso sono di‘icili da ottenere, ma Wei suona con una ricchezza di dinamiche, colori ed espressioni che raramente, se non forse mai, si sentono da un contrabbasso."

Yung-Chiao Wei è stata inoltre premiata da The Miami Herald come "Un talento speciale – da pianista vincitrice di concorsi a virtuosa del contrabbasso". Grazie alla sua sensibilità musicale, accompagnata da una tecnica "mozzafiato" e da una grande personalità, unisce a delle incredibili performance sullo strumento una magica presenza scenica. Ha suonato nelle più grandi sale da concerto del mondo, in prestigiosi festivals ed ha tenuto numerose master classes e recitals nelle più importanti scuole di musica dei quattro continenti: Carnegie Hall, Davis Hall, Jordan Hall, Isabella Stewart Garden Museum, Ozawa Hall, Lincoln Center, Alice Tully Hall, National Concert Hall (Taiwan), Izuminomori Hall (Giappone) ecc...

Dal 2000 è docente di Contrabbasso alla Louisiana State University di Baton Rouge, USA. La sua incisione del concerto cinese per violino "Butterfly Lovers" e quella della I Sonata per violoncello di Brahms sono pubblicate dalla casa discografica Centaur Records.

 

Stefano Sciascia

Inizia lo studio del contrabbasso all'età di sedici anni. Molto presto comincia a collaborare con le orchestre della Rai di Torino, con i Solisti Veneti di Claudio Scimone, con l'Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, con le quali suona nelle maggiori capitali europee e del mondo. Contemporaneamente si dedica alla ricerca di nuova musica trascrivendola per contrabbasso ed arricchendo così il repertorio solistico per il suo strumento. Ha registrato, come solista, numerosi CD per le case discografiche Rivo Alto di Venezia e la King Records Japan di Tokyo. La Newton Classics ha deciso di ripubblicare i suoi primi CD con distribuzione Naxos Records. Dal giugno 2001 è invitato alle Conventions organizzate dalla I.S.B. (International Society of Bassist) U.S.A.: Butler University-Indianapolis - 2001, Richmond University Virginia - 2003, Western Michigan University Kalamazoo - 2005, Oklahoma City University - 2007, Penn State University Philadelphia - 2009, San Francisco University - 2011. Nel 2004 in Giappone ha tenuto una serie di master classes e concerti a Tokyo, Osaka e Kobe.

Ha tenuto master classes in Italia, Norvegia (Oslo Academy), Finlandia (Sibelius Academy), Copenhagen (Opera House), Londra (Trinity College), Riga (Latvian Academy), Zagabria (Zagreb Academy), Salisburgo (Mozarteum University), Gerusalemme (Jerusalem Music Academy). Ha pubblicato musica inedita per Ludwin Music U.S.A.. Nell'agosto 2012 ha tenuto un recital alla Copenhagen Opera House durante la European Bass 2012 Convention ed in ottobre dello stesso anno ha suonato la sua composizione "Mantra 22.22" alla Mozarteum University di Salisburgo. Nel giugno del 2013 ha suonato il contrabbasso appartenuto a Sergej Koussevitzky in un recital alla Rochester New York University durante la ² SB Convention 2013. Il suo ultimo lavoro discografico è "Soli Deo Gloria" , un CD per Contrabbasso Solo con Suite e Partite di J. S. Bach. Nel settembre 2016 ha tenuto un recital solistico alla Praga Bass 2016 Convention presso l'HAMU Academy. Ha composto la colonna sonora del pluripremiato film "Across the River" di Lorenzo Bianchini proiettato in anteprima al Festival di Taormina nel giugno del 2013.

È docente di Contrabbasso al Conservatorio di Musica "G. Tartini" di Trieste.

Suona un Contrabbasso Ruggeri del 1700.

a.__libretto_primavera_estate_2017_5.pdf
a.__libretto_primavera_estate_2017_6.pdf